Vermeer Italia

Contatti veloci: info@vermeeritalia.it Tel.: +39 045 670 2625

Contatti velociinfo@vermeeritalia.it Tel.: +39 045 670 2625

Il Vento in Trincea – RTX1250i2 in azione per un importante progetto eolico a Melfi

La rivista OnSite Construction (Capoverso Editrice) ha pubblicato sull’ultimo numero ( aprile 2021) un interessante articolo sul progetto che sta seguendo la società IDOKA Costruzioni in un parco eolico di Melfi, in Basilicata. A questo link potete sfogliare la rivista, mentre di seguito trovate l’articolo integrale. Buona lettura!

IL VENTO IN TRINCEA

Un mezzo Vermeer RTX1250i2 utilizzato dall’impresa IDOKA Costruzioni si è reso protagonista nell’ambito di un progetto per la costruzione di un importante parco eolico in Basilicata e delle opere infrastrutturali ad esso connesse nel Comune di Melfi  

di Ettore Zanatta

 

La realizzazione di un impianto eolico con potenza nominale pari a 48,3 MW è stata l’oggetto di un interessante intervento che ha visto come palcoscenico il Comune di Melfi, in Basilicata, e in particolare le località S. Alessandro, Piana dei Gelsi e Serra Schiavone. Qui, un ruolo da protagonista l’ha svolto il trencher RTX1250i2, acquistato dall’impresa IDOKA Costruzioni, che sotto la propria regia esperta ha consentito di eseguire le lavorazioni previste dal progetto – nella fattispecie la realizzazione delle trincee per la posa di cavidotti e sottoservizi – in modo particolarmente produttivo.

RTX1250i2 progetto EolicoIl cantiere in dettaglio

Il proponente dell’impianto eolico è un primario gruppo internazionale; il progetto, autorizzato dalla Regione Basilicata, ha previsto lungo quest’area la realizzazione di 14 aerogeneratori ad asse orizzontale di potenza attiva pari a 3, 45 MW, nonché di 14 cabine di trasformazione 0,650/30 kV poste all’interno della torre, di un cavidotto in cavo interrato in media tensione (30 kV) per il collegamento tra gli aerogeneratori  (e tra questi e la stazione di trasformazione) e di una stazione elettrica di trasformazione a 150/30 kV. Per la connessione del parco eolico con la linea RTN (Rete di Trasmissione Nazionale) è stato necessario realizzare una stazione elettrica di utenza, prevista in località Masseria Catapaniello del Comune di Melfi, a circa 150 m dall’esistente stazione elettrica 380/150 kV, a cui è recapitata tutta l’energia. L’energia elettrica viene prodotta da ogni singolo aerogeneratore in bassa tensione (650 V), trasmessa attraverso una linea in cavo al trasformatore MT/BT posto internamente alla base della torre dell’aerogeneratore, dove viene trasformata e innalzata al valore di 30 kV. Diverse linee in cavo interrato collegano tra loro gli aerogeneratori; da questi ultimi, mediante una dorsale costituita da più linee di cavo interrato, l’energia prodotta viene trasferita alla sezione in media tensione della stazione di trasformazione dalla quale l’energia elettrica viene trasferita al trasformatore AT/MT, nuovamente trasformata, innalzata al livello di tensione di 150 kV e consegnata alla RTN.

La voce dei protagonisti

“IDOKA Costruzioni – spiegano i responsabili dell’impresa di Potenza – si occupa della realizzazione di impianti di energia rinnovabile, opere d’ingegneria naturalistica, strade, stazioni elettriche, elettrodotti, metanodotti, oleodotti, costruzioni edili e civili. Le referenze che ci hanno consentito di essere considerati un interlocutore affidabile per il progetto di Melfi sono molte e autorevoli. E’ iniziata molti anni fa la nostra esperienza nella costruzione di parchi eolici e delle infrastrutture ad essi connessi, sempre gestendo il personale nel rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro e puntando sul costante aggiornamento attraverso corsi di formazione dedicati. Il principale punto di forza aziendale è rappresentato sicuramente dal personale dipendente e da tutti i collaboratori che, quotidianamente, con il proprio bagaglio di esperienza e professionalità e con il massimo impegno profuso in ogni ambito di lavorazione , contribuiscono alla crescita e all’evoluzione strutturale dell’azienda. Ulteriori punti di forza sono sicuramente l’ampio e aggiornato parco mezzi utilizzato per le lavorazioni, nonché la disponibilità di due cave per la produzione di materiale inerte e conferimento di terre e rocce da scavo, per il tramite della società che la gestisce, la Inerti Srl, anche socio unico di IDOKA Costruzioni. Le cave sono ubicate nei comuni di Lavello (PZ) e Vaglio Basilicata (PZ), in posizioni ottimali per servire iniziative strutturali nell’area delle regioni Basilicata, Puglia e Campania. Attualmente possiamo vantare il controllo e la manutenzione di circa 50 MW di impianti fotovoltaici ed eolici sul territorio. L’ambizione di crescita e sviluppo atti a migliorare la qualità dei servizi prestati hanno incentivato l’unione di questi servizi, per fornire un’attività sempre più al passo con lo sviluppo delle attuali tecnologie e la richiesta di mercato nel campo delle energie rinnovabili”.

La posa dei sottoservizi RTx1250i2 dettaglio disco

Nell’ambito del progetto di Melfi – così come spesso accade anche all’interno dei contesti urbani, congestionati e popolati – è stato necessario ricorrere a tecnologie alternative al tradizionale sistema di scavo a cielo aperto. Nel progetto relativo alla realizzazione di questo parco eolico e delle opere e infrastrutture connesse nel comune di Melfi, questa tecnologia “alternativa” si è rivelata una valida – anzi, l’ottimale – soluzione  e si è concretizzata nel trencher RTX1250i2 fornito da Vermeer Italia, azienda che offre un’ampia gamma di macchinari e di equipaggiamenti specializzati come perforatori orizzontali, trencher, catenarie con disco da mini e microtrincea e molto altro per eseguire lavori di posa sottoservizi e pipeline, lavorazione di legname per l’energia rinnovabile, realizzazione di strade, autostrade e linee ferroviarie. “Le macchine proposte sul mercato da Vermeer – spiegano i responsabili di cantiere di IDOKA Costruzioni – consentono di eseguire lo scavo per la posa di sottoservizi in modo rapido e senza rischi per gli operatori e , nell’eventualità, per la popolazione locale, perché permettono di eseguire un taglio nella pavimentazione del diametro che serve alla posa del cavo, alla profondità desiderata. Il materiale di risulta viene adeguatamente convogliato ed è di dimensioni così ridotte che può essere riutilizzato alla bisogna direttamente per il ripristino del manto stradale. In tal modo, si evitano i cantieri ingombranti e rischiosi e si riducono i costi operativi. Il trencher RTX1250i2 da noi utilizzato si è messo in evidenza perchè ci aiuta ad essere particolarmente produttivi nell’installazione delle utenze. Questo modello, nella fattispecie, somma alle potenzialità del RTX1250 un’intelligenza elettronica avanzata e la possibilità di personalizzare l’allestimento, che può essere gommato (come in questo caso) o con “quad tracks”, cioè dotato di cingoli gommati. In più, la macchina sfrutta i software intelligenti a suo vantaggio, come la diagnostica a bordo e altri strumenti di produttività, che possono supportarti nei progetti più complessi.” “Oltre a una gamma molto diversificata di catenarie per lo scavo – confermano i responsabili di prodotto Vermeer – mettiamo a disposizione sul mercato attrezzature e configurazioni diverse, per poter ottenere l’equipaggiamento perfetto per svolgere il lavoro di posa necessario (fibra ottica, irrigazioni, linee elettriche e telefoniche, condotte idriche, gasdotti e fognature). Analizzati gli interventi evidenziati nel progetto esecutivo relativo a questo cantiere la soluzione ideale è risultata essere il mezzo Vermeer RTX1250i2. La scelta è caduta sull’utilizzo di questa tipologia di macchina – e in particolare di questo modello, allestito con disco tagliaroccia da 1,2 m di profondità di scavo – in quanto possibile aprire uno scavo di larghezza pari al diametro della condotta da posare, perché il braccio di taglio della catenari permette di operare nel terreno in modo preciso e pulito, alla profondità desiderata. In tal modo, come citato, si ha un controllo migliore del tracciato e molto meno materiale di risulta da gestire.”

Caratteristiche e vantaggi

I vantaggi apportati dall’utilizzo di una macchina di questo genere sono evidenti, ma quali sono le peculiarità emerse nel cantiere di Melfi? E chi meglio dei protagonisti del progetto può testimoniarlo? Queste le parole di conferma: “Il trencher RTX1250i2 offre possibilità davvero vantaggiose per la produttività, con le caratteristiche tradizionali affiancate da novità come il sistema di controllo elettronico TrenchSense, il sistema di controllo motore EcoIdle e sistema AutoPlunge. Ma non solo. L’RTX1250i2 utilizza anche un sistema di controllo da remoto opzionale che ottimizza la manutenzione e velocizza il carico e lo scarico della macchina ed è in grado di riconoscere gli accessori speciali “i2″ quando vengono collegati al trattore. In più, il trencher è dotato di comandi silenziosi e intuitivi, mentre la piattaforma per l’operatore è isolata e presenta una seduta molto comoda e confortevole.”

Opere “a favore di vento”

IDOKA Costruzioni opera nel settore delle costruzioni edili e civili, prevalentemente nella realizzazione di impianti eolici e fotovoltaici. Nata dal conferimento del ramo d’azienda della società Idoka Srl, da oltre tre decenni attiva anche nel settore delle opere di ingegneria naturalistica, negli ultimi anni la IDOKA Costruzioni è cresciuta grazie all’impegno e alla professionalità dei suoi addetti nel settore della realizzazione di impianti di energia rinnovabile, prevalentemente di tipo fotovoltaico ed eolico, realizzati su tutto il territorio lucano. Il bagaglio di esperienza acquisita a partire dal 1977, gli standard qualitativi, l’affidabilità dei modi e dei tempi di esecuzione dei lavori, l’utilizzo di personale formato e specializzato sono le caratteristiche che collocano l’azienda di Potenza tra le più accreditate aziende operanti nel settore delle costruzioni di impianti di energia rinnovabile in Basilicata.

Per saperne di più, visita il sito di OnSite Construction.

 

© 2021 Vermeer Italia. Tutti i diritti riservati. Riproduzione vietata.

Torna su

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Scegli l’argomento di tuo interesse, inserisci un indirizzo email valido e inviaci la richiesta di iscrizione per essere sempre aggiornato!