IATT e ANCI insieme per far conoscere in tutti i Comuni i vantaggi del no-dig

IATT e ANCI insieme per far conoscere in tutti i Comuni i vantaggi del no-dig

ANCI (L’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani) e IATT (Italian Association for Trenchless Technology) hanno firmato un nuovo protocollo d’intesa volto a diffondere presso i Comuni italiani la conoscenza ed i vantaggi delle tecnologie a basso impatto ambientale.

Questo protocollo è significativo perché indica che le tecnologie “no-dig” sono la scelta preferenziale e raccomandata per gli interventi di posa di sottoservizi rispetto ai sistemi di scavo tradizionale.

 Il protocollo, valido fino al 31/12/2019, prevede diverse attività, tra cui l’organizzazione di giornate di formazione sull’applicazione della tecnologia no-dig e la realizzazione di iniziative di promozione presso i Comuni che mirano all’attuazione di procedure unitarie per la mappatura dei sottoservizi.

L’accordo prevede la stretta collaborazione tra ANCI e IATT per sensibilizzare tutti i Comuni italiani nei confronti dei vantaggi delle tecnologie a basso impatto ambientale. Queste tecnologie sono uno strumento chiave per le realtà comunali per quanto riguarda l’attuazione degli interventi relativi legati alla Strategia Italiana per la Banda Ultra Larga e lo sviluppo delle reti di comunicazione.

Il protocollo è un documento di riferimento utile per tutte le aziende che operano con tecnologie “no-dig”, perché attestano l’affidabilità e la sicurezza di queste tecnologie rispetto ai tradizionali sistemi di scavo a cielo aperto.

Puoi scaricare il testo integrale del protocollo d’intesa qui.

Per maggiori informazioni, visita il sito di IATT.

Trackbacks and pingbacks

    No trackback or pingback available for this article.

    Leave a reply