La soluzione perfetta per eseguire lavori di posa nei centri storici colpisce ancora: missione compiuta a Messina

La soluzione perfetta per eseguire lavori di posa nei centri storici colpisce ancora: missione compiuta a Messina

sicurezza_HDDQuando è necessario intervenire con la posa di nuovi cavi nei centri storici delle grandi città, il primo pensiero va agli spazi stretti ed alle superfici pregiate, oltre che ai rischi collegati agli interventi in aree con una presenza significativa di sottoservizi già installati. In questi casi, la preparazione e l’esperienza delle imprese che si occupano dei lavori fa la differenza. Oggi vogliamo parlarvi dei lavori per posa di fibra ottica che ci sono stati nel cuore della città di Messina. Gaetano Russo, titolare di Ruspal S.r.l., incaricata dei lavori,  ci spiega che la sua azienda è nel settore della perforazione orizzontale controllata fin dal 1994 ed è stata tra le prime ad avere mezzi no-dig, quindi di certo l’esperienza in questo settore non manca. Il sig. Russo sottolinea che ogni lavoro è preceduto da una pianificazione meticolosa.

fibra_VermeerPer prima cosa l’ufficio tecnico verifica le mappature, richiedendo i tracciati ai gestori delle reti idriche e del gas. Poi si procede con l’indagine georadar della zona di intervento, per controllare la posizione effettiva dei sottoservizi. Bisogna anche verificare la natura del terreno, per scegliere le attrezzature adeguate.

Una volta che l’indagine preliminare è completa, si passa alle informazioni di sicurezza. Ogni squadra deve avere chiaro quali sono gli enti da contattare in caso di imprevisti, per risolvere velocemente qualsiasi situazione di emergenza. Può essere utile anche avvertire le compagnie elettriche e del gas e segnalare che sono in corso dei lavori di perforazione. Così tutte le parti coinvolte sono al corrente della situazione e possono collaborare in caso di necessità.

Una volta seguite tutte queste procedure si è pronti per iniziare con la perforazione vera e propria. La posa  in centro storico di Messina è l’esempio perfetto di come la tecnologia no-dig sia effettivamente la scelta obbligata per lavorare nei centri abitati senza bloccare la circolazione dei mezzi e delle persone e senza danneggiare le superfici di pregio. Il lavoro prevedeva la posa di fibra ottica in via Venezian, il viale che porta direttamente a piazza Duomo, su cui spicca la maestosa Basilica di Santa Maria Assunta. Siamo in pieno centro storico, il viavai di D24x40s2 macchine e persone è continuo, ma questo non è stato assolutamente un problema. Il lavoro si è svolto velocemente, posando tutti i 150 metri previsti in quel tratto in poco più di 3 ore, senza bloccare in nessun momento il traffico intenso del viale. La squadra di Ruspal, guidata dal caposquadra Danilo, ha verificato tutti i pozzetti, per accertarsi che le mappature e l’indagine preliminare fossero corrette, e poi ha iniziato il lavoro di perforazione con il Navigator Vermeer D24x40 Serie II, il mezzo più adatto per lavorare in centri urbani viste le dimensioni compatte che comportano un ingombro minimo degli spazi.

Cosa rende possibile un lavoro preciso e sicuro? Sicuramente la conoscenza approfondita delle macchine da parte degli operatori e la guida di un caposquadra con molta esperienza alle spalle. È il caposquadra che deve affrontare e risolvere ogni imprevisto e quindi deve essere preparato ad affrontare ogni evenienza. Le squadre che  eseguono questi lavori sono un po’ come il chirurgo che opera senza vedere: è necessario seguire le regole per non creare danni.

La tecnologia no – dig è la soluzione migliore per gli interventi nei centri abitati perché è sicura e poco invasiva. L’aspetto però che è fondamentale tenere in considerazione è che è necessaria la collaborazione di tutte le parti coinvolte per realizzare una posa di successo. Enti preposti alla verifica dei tracciati, gestori delle reti già presenti, ditte specializzate, tutti devono collaborare per raggiungere un risultato ottimale. E il consiglio che si può dare a chi è nuovo del settore è quello di prepararsi bene sia sulle macchine utilizzate per la perforazione orizzontale controllata, sia sulla pianificazione dei lavori, per essere certi di seguire le procedure corrette. Solo in questo modo si potrà operare in modo rapido, preciso e sicuro.

Leave a reply