Nuova edizione del corso Baroid con una novità

Nuova edizione del corso Baroid con una novità

Si è appena conclusa una nuova edizione del corso di formazione sull’uso dei fanghi bentonitici organizzato da Vermeer Italia in collaborazione con Baroid. Lunedì 9 e martedì 10 gennaio i partecipanti hanno incontrato gli esperti Marcel Bijleveld e Frank Ooms e, con il supporto di Filippo Desimini, specialista HDD, hanno parlato di bentonite e delle sue principali applicazioni. Gli operatori hanno partecipato con entusiasmo sia alle lezioni teoriche che alle prove pratiche. Il corso infatti è stato strutturato in due parti.

Nella prima parte, il training ha fornito le informazioni principali sulla bentonite e sui principi di miscelazione da utilizzare. Quando si affronta una perforazione, infatti, bisogna mettere a punto la miscela più adatta in base al tipo di terreno in cui si opera.

Durante il training teorico, si è affrontato anche il tema della sicurezza. Quando si usa la bentonite bisogna fare molta attenzione non solo alla miscelazione, ma anche a quello che succede durante il suo utilizzo. È necessario  prevedere che influenza possono avere gli agenti contaminanti sul fluido, controllare il processo di lubrificazione e affrontare gli intoppi che ci possono essere durante la circolazione di liquidi nel corso della perforazione.

Parlando di perforazione orizzontale e sicurezza, questo training è stata un’ottima occasione di confronto sulle Best Practices Vermeer, i consigli e le procedure migliori da seguire per preparare e portare a termine ogni perforazione orizzontale controllata nel rispetto di tutte le norme di sicurezza. I partecipanti hanno potuto discutere insieme dei problemi quotidiani e delle sfide che gli operatori devono affrontare durante i lavori di perforazione orizzontale controllata.

Una volta chiariti tutti gli aspetti teorici, i partecipanti al training hanno affrontato la seconda parte del corso: i test pratici. Gli esperti Baroid hanno preparato diverse miscele e hanno messo a disposizione i kit di analisi, così tutti hanno potuto analizzare i fluidi e valutare quali fossero i contesti di applicazione più idonei.

Quest’anno, per la prima volta in assoluto, Baroid e Vermeer Italia hanno presentato una novità: i partecipanti che avevano già esperienza nell’uso di fanghi bentonitici si sono messi alla prova studiando un intero progetto di perforazione. I docenti hanno presentato uno scenario di cantiere, gli operatori hanno dovuto stabilire i parametri per realizzare la miscela migliore e miscelare il fluido in base ai valori stabiliti. Dovevano anche valutare se valesse o meno la pena utilizzare un sistema di riciclaggio dei fluidi. Finite le misurazioni, hanno creato il fluido che secondo loro era più adatto per operare, facendo attenzione ad ottenere la giusta miscela di acqua, bentonite e polimeri, e lo hanno analizzato per valutare se effettivamente la miscela realizzata da loro fosse idonea o meno. In questo modo, hanno potuto mettere alla prova le loro competenze e testare sul campo quali sono gli aspetti da tenere in considerazione per creare la miscela più adatta per ogni perforazione.

Quest’esperienza è una novità assoluta a livello globale e visto l’interesse e l’entusiasmo con cui è stata accolta dai partecipanti, sicuramente si ripeterà anche durante altri training.

Anche questa edizione del corso è stata un successo. Vermeer Italia ringrazia tutti i partecipanti e gli insegnanti per la passione, l’interesse e la professionalità dimostrati.

Leave a reply