Il Terrain Leveler Vermeer continua a sbancare

Il Terrain Leveler Vermeer continua a sbancare

Le grandi opere per la realizzazione di collegamenti autostradali richiedono una pianificazione accurata e i mezzi più adatti ad eseguire il lavoro velocemente. Questi collegamenti sono essenziali per il paese da un punto di vista strategico ed economico e devono essere realizzati con cura.

Le imprese che appaltano questi lavori si contendono un mercato molto competitivo, restare al passo con i tempi avvalendosi delle tecnologie più performanti diventa una scelta necessaria.

La storia di cantiere  che vi vogliamo raccontare oggi riguarda i lavori in corso in Sicilia per la realizzazione del tratto di autostrada Ragusa – Siracusa.

T1255 GheaLa ditta incaricata dei lavori è Ghea Sistem Srl, che fin dal 1996 si occupa di costruzioni stradali e attualmente sta lavorando al tratto Ragusa – Gela.

 I lavori hanno avuto inizio a febbraio e in questa zona è necessario sbancare materiale roccioso per circa 600.000 metri cubi. Vista la dimensione del lavoro e la necessità di ridurre al massimo i tempi in questo tratto, la ditta ha scelto di utilizzare una tecnologia innovativa: il Terrain Leveler Vermeer T1255.

La scelta del TL 1255 ha permesso a Ghea Sistem di evitare l’uso di esplosivi, di frantoi e martelloni, velocizzando in questo modo i tempi di lavoro e riducendo i costi di cantiere.

Il geometra Carmine Gargiulo di Ghea Sistem ci spiega meglio le operazioni in corso.

La prima fase preparatoria necessaria in questo tratto consisteva nella rimozione della vegetazione presente. Una volta fatto questo, è stato possibile procedere con lo sbancamento, organizzando semplicemente i mezzi necessari a caricare il materiale fresato.

Sono bastati sei camion per il trasporto, una pala gommata e una ruspa per il carico. Questo utilizzo di mezzi rappresenta una notevole riduzione rispetto a quelli previsti dalle tecnologie tradizionali ed i vantaggi competitivi sono evidenti.

 Il materiale prodotto dal TL ha inoltre una pezzatura idonea ad essere utilizzata direttamente come materiale per comporre il rilevato stradale, cioè il piano rialzato su cui si stenderà il manto di asfalto. Dopo lo sbancamento, tutt’ora in corso, resteranno solo lavori di rifinitura e la posa dei sottoservizi.

T1255TL (7) Il geom. Gargiulo sottolinea che la decisone di noleggiare il Terrain Leveler è maturata dopo essersi resi conto che questa tecnologia permette effettivamente di essere più competitivi sul mercato. Con questa macchina si evita totalmente l’impiego di esplosivi, permette di lavorare in sicurezza senza rischi per gli operatori e accelera i lavori senza dover convocare continuamente gli enti di sorveglianza per ogni esplosione.

 Il Terrain Leveler evita anche dei passaggi intermedi di lavorazione del materiale con frantoi e martelloni.

Mette l’impresa in grado di lavorare in cantiere con efficienza e con una notevole precisione di scavo. Il materiale prodotto dal mezzo è di ottima qualità, già pronto per essere caricato sui camion e riutilizzato. Tutto questo velocizza i tempi di realizzazione del tratto autostradale di molto e riduce notevolmente i costi.

La macchina lavora sul cantiere a pieno regime: 7 giorni su 7 e con due turni giornalieri. Questo avviene grazie alla cura di Ghea Sistem nel seguire le fasi di lavorazione e  con il supporto costante dell’assistenza tecnica Vermeer. Solo con questa collaborazione è possibile procedere in modo rapido nel lavoro di sbancamento, per evitare tempi morti o pause impreviste.

La professionalità nella pianificazione e realizzazione dei lavori insieme a una tecnologia all’avanguardia ha permesso ancora una volta la realizzazione di un’opera di sbancamento importante. I lavori sono ancora in corso e si prevede di completarli entro un anno. Vi terremo aggiornati sul procedere delle operazioni!

CONTINUIAMO A SBANCARE!!!

Leave a reply